"ATTACCATI ALLA LUNA"

Pagine

19 DICEMBRE 2011

…è finalmente uscito…

“ATTACCATI ALLA LUNA”

IL NUOVO CD DELLA MAGICABOOLA BRASS BAND

 15 NUOVI BRANI

 



MAGICABOOLA BRASS BAND “Attaccati Alla Luna”

Il 2012 è l’anno che vede l’uscita del secondo album auto-prodotto “Attaccati alla Luna”. Dopo
“Boom”, presentato nel 2009, questo secondo lavoro è disponibile in tre formati: CD, LP, Digital Distribution (CdBaby-Itunes-Amazon). Il desiderio, inoltre, di pubblicare il disco anchein vinile nel formato LP (12”) è il risultato di una lunga ricerca musicale e vuole rappresentare un incentivo per coloro che
intendano riscoprire quel suono “caldo”, vintage di un giradischi.

Tra i brani troviamo composizioni originali come “Vaporize Your Mind” brano d’apertura del
disco con Kg-Man cantante e MC Grossetano, “In a Jungle” (scritto in collaborazione con la cantante italo-irlandese LucyMay Lubrani), “Mister B. Don’t Bother Me” (citazione famosissimo riff di sassofono del brano “Pure pleasure seeker” dei Moloko); “Attaccati Alla Luna” dal sapore Metal-Etnico-Ska (sample “lunare” della voce di Neil Armstrong), “Tuttointorno” (brano cantato da Michele Santinelli e Massimo “geppo” Gemini i sax baritono della band). “Operazione Fuga Impossibile” (suite dedicata agli Spy-Movie).

Nel disco sono presenti diverse cover tutte con arrangiamenti originali come “Mexican Breakfast”
(Johnny Mandel): soundtrack della pellicola “Detective Harper” interpretato da Paul Newman. Un omaggio ai Tower Of Power, invece, è la track 14 “Power Beaterz” che rappresenta un perfetto mix delle sonorità del disco “East Bay Grease” del 1970, dove spicca la chitarra di Roberto Luti, bluesman livornese di grande esperienza e con anni di attività nella città di New Orleans.

Un altro esempio è “La Bamba” canto popolare messicano reso famoso dalla versione di Ritchie Valens
del 1958, che nel disco viene riproposto in versione Radio Edit; ”Adam’s apple” di Wayne Shorter impreziosita nel tema e nel solo dal magico trombone dal suono Hendrixiano di Mauro
Ottolini
. “Funky Nassau” un grande classico degli anni ’70 ancora con la partecipazione del conghero livornese Simone Padovani, le preziose voci di Melissa Marchi e Pamela Zito e con un grande solo del trombonista Mauro “Otto” Ottolini; “Be bop a lula” di Gene Vincent un classico degli anni ’50, un’interpretazione street funk del brano “Scrunch”. dei Brecker Brothers. Una versione
funk/felliniana/free jazz  del classico dei Beatles “Day Tripper” e uno spumegggiante arrangiamento del jungle fifties di “That Mellow Saxophone” di Roy Montrell.

Tutte le composizioni e gli arrangiamenti sono di Alessandro Riccucci eccetto La Bamba di Nocerino/Riccucci e Funky Nassau di Santinelli/Riccucci.  Per questo ultimo progetto la band ha coinvolto numerosi ospiti ai quali va un ringraziamento speciale: il Maestro Mauro “Otto” Ottolini al trombone, Lucy May Lubrani, Pamela Zito e Melissa Marchi, Kg Man alle voci, Simone Padovani alle percussioni, Roberto Luti alla chitarra e la speaker messicana Rosa Velasco.

buy essay papela speaker messicana Rosa Elia Velasco.

Ascolta tutte le tracce del disco