EXTRA! Music Magazine “Attaccati Alla Luna” Recensione di Enrico Scudeler

Pagine

Recensione del nostro disco “Attaccati Alla Luna” tratta da Extra Music Magazine fatta da Enrico Scudeler

Questo è il link alla recensione , ma vi dovrete registrare al giornale           http://www.extramagazine.it/DettaglioEmergenti.aspx?ID=13363

eccola integrale qua sotto, buona lettura:

Magica Boola Brass Band, ossia un gruppo di
sedici musicisti con base a Livorno che suonano trombe, trombone, sassofoni,
sousafono, cassa, rullante, percussioni: una vera e propria street band che vi
porterà su e giù per blues, jazz, etnica, hip hop, funk e canzone
popolare.
Il risultato è fantastico: questo album è travolgente ed energico,
piacevole e vario, ben suonato e ben presentato.
Inoltre dal vivo, fiore
all’occhiello e terreno naturale di espressione della band, i Magica Boola
devono essere proprio irresistibili: uno spettacolo che hanno già portato in
questi anni giro nei maggiori festival d’Italia e d’Europa.
Veniamo al sodo:
in ”Attaccati alla Luna”, secondo album della band, troviamo pezzi
originali come il bellissimo mix di funk, soul e blues, profondità e freschezza
di In The Jungle (cantata da LucyMay Lubrani) o di Mister B. Don’t
Bother Me
che cita un riff di una canzone dei Moloko o ancora la stessa
Attaccati Alla Luna dal sapore Metal-Etnico-Ska (come cita la cartella
stampa, e non avrei potuto trovare seguenza migliore di generi per rendere
l’idea).
Ci sono poi anche diverse cover tutte ovviamente con arrangiamenti
particolari degni dello stile della band: penso che titoli come La Bamba
e Be Bop A Lula non abbiano bisogno di presentazioni, ma si trovano anche
chicche come Mexican Breakfastsoundtrack del film “Detective Harper” con
Paul Newman, e una versione incredibile di Day Tripper dei Beatles (ecco
qui forse si spingono un po’ troppo in là con le licenze poetiche ma
personalmente non sono un purista e quindi l’idea mi è piaciuta
comunque).
Insomma se vi piace la buona musica, suonata bene, varia, musica
allegra che vi faccia muovere e sorridere, fiati che si scatenano e percussioni
con ritmi indiavolati io non mi perderei quest’album, ottimo anche come
sottofondo ispiratore e accompagnatore per fare le cose più disparate: cucinare,
fare pulizie, correre, guidare, oppure usatelo come colonna sonora per i vostri
filmini con le foto delle vacanze al posto del terribile cecerecece…fate
voi!

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*